Fisco: il trattamento degli Omaggi

Ci avviciniamo al Natale e molte aziende sono alle prese con la scelta dei regali da effettuare a clienti e fornitori con i quali si sono intrattenuti rapporti commerciali.

Bisogna tener ben presente la disciplina fiscale degli omaggi, in quanto la stessa è stata modificata dalla Finanziaria del 2008.

Costo

Il costo dei beni gratuitamente devolvibili è interamente deducibile se inferiore ad € 50 (in luogo del precedente limite di € 25,82).

Iva

Nulla è invece cambiato in tema di Iva: l’imposta pagata per l’acquisto degli omaggi è detraibile se l’imponibile unitario è inferiore ad € 25,85.

Occorre prestare particolare attenzione a tale diverso limite, in quanto l’Iva indetraibile deve essere sommata al costo del bene e potrebbe far superare il limite di € 50. Se tale limite viene superato risulta pregiudicata la deducibilità del costo sostenuto per l’acquisto del bene.

ESEMPIO: Si pensi ad un bene di costo € 42 + Iva 20% (€ 8,4): poiché l’imponibile è superiore ad € 25,82 l’imposta è indetraibile e quindi deve essere sommata al costo. A questo punto il costo complessivo del bene (€ 50,40) risulta superiore al limite di € 50 e quindi non potrà essere considerato un omaggio interamente deducibile.

Per verificare il limite di costo deducibile occorre pertanto tenere in considerazione l’effetto dell’Iva indetraibile. Affinché sia garantita la deducibilità integrale del costo occorre pertanto che l’imponibile non superi i seguenti limiti:

aliquota Iva propria del bene

Imponibile massimo

20%

€ 41,66

10%

€ 45,45

4%

€ 48,07

Ovviamente, come in precedenza affermato, per poter recuperare l’Iva è necessario che l’imponibile del bene sia inferiore o uguale ad € 25,82.

Cesto natalizio

Relativamente agli omaggi occorre ricordare che la deducibilità dell’Iva resta consentita anche nel caso di acquisto di alimenti e bevande, purché di costo unitario inferiore a Euro 25,82.

Qualora l’omaggio sia costituito da un insieme di beni costituenti un’unica confezione regalo (si pensi al caso diffuso di cesto natalizio), per la verifica della deducibilità del costo e per la detraibilità dell’Iva si deve considerare il costo unitario nel suo complesso, anziché quello dei singoli componenti.

Professionisti

La disciplina riguardante i professionisti non ha subito modifiche:

* l’Iva è detraibile se l’imponibile è inferiore o uguale ad € 25,82 (come per le imprese);
* per quanto riguarda le imposte dirette non esiste una previsione specifica che riguardi i beni gratuitamente devolvibili. Il costo sostenuto per l’acquisto dei beni da omaggiare è pertanto considerato spesa di rappresentanza, quindi deducibile nel limite dell’1% dei compensi percepiti nel periodo d’imposta.



23 novembre 2009
Roberto Pagano

http://www.retearchitetti.it

Seguici su Facebook