Imprese microimprese agevolazioni e finanziamenti

Informazioni sui finanziamenti a fondo perdutofinanziamenti agevolati alle imprese e microimprese. Quale legge per accedere ai finanziamenti alla microimpresa, quali sono i requisiti personali, quali le attività agevolabili, a quanto ammonta la percentuale di contributo a fondo perduto e del finanziamento agevolato. Come fare la domanda, a chi rivolgersi e in quanto tempo arrivano i finanziamenti alle imprese.

I finanziamenti a fondo perduto e i finanziamenti agevolati alle imprese sono destinati: 

a società di persone in nome collettivo o in accomandita semplice, di cui almeno la metà numerica dei soci, che detenga almeno la metà delle quote di partecipazione, alla data di presentazione della domanda, risulti maggiorenne e inoccupata.

 

I beneficiari del fondo perduto e del finanziamento agevolato inoltre devono avere la residenza nei territori di applicazione della normativa come pure la sede legale, amministrativa e operativa delle iniziative.
Si considerano occupati ai sensi dell'art. 17 del D. Lgs. 185-00: i lavoratori dipendenti (a tempo determinato e indeterminato, anche part-time); i titolari di contratti a progetto, intermittente o ripartito; i liberi professionisti; 
i titolari di partita IVA , anche se non movimentata; gli artigiani; gli imprenditori, i familiari (nel caso di impresa familiare) e i coadiutori di imprenditori.
La società deve essere necessariamente costituita prima dell'invio della domanda, ma non deve essere già operativa.. Le spese ammissibili sono quelle sostenute successivamente alla data di ammissione alle agevolazioni e non alla data di presentazione della domanda.

I finanziamenti a fondo perduto e i finanziamenti agevolati alle imprese prevedono:iniziative agevolabili e agevolazioni finanziarie 

Produzione di beni e fornitura di servizi. Sono escluse iniziative che si riferiscono a: produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli; trasporti (di merci conto terzi e di persone in numero superiore a 9); commercio.
Gli investimenti complessivi non possono superare i 129.114 euro iva esclusa, inoltre l'attività finanziata deve essere svolta per un periodo di almeno 5 anni dalla data della delibera di ammissione alle agevolazioni.
Le agevolazioni concedibili per la misura Microimpresa comunque entro il limite de minimis - sono le seguenti:
Per gli investimenti, un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato che, complessivamente, possono coprire il 100% degli investimenti ammissibili.
Per investimenti si intendono: attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti; beni immateriali ad utilità pluriennale; ristrutturazione immobile nel limite massimo del 10% del valore degli investimenti
Per la gestione, un contributo a fondo perduto sulle spese relative al primo anno di attività.
Per spese di gestione si intendono: Materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti; Utenze e canoni di locazione di immobili; Oneri finanziari (con esclusione degli interessi sul mutuo agevolato); Prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati; Prestazioni di servizi

Finanziamenti a fondo perduto e finanziamenti agevolati alle imprese prevedono la seguente Tempistica e modalità di erogazione 

Entro 90 giorni dall'invio della domanda si avrà il risultato della valutazione; L'erogazione avviene in 2 soluzioni: chiedendo un anticipo del 20% sugli investimenti e il saldo, una volta completati gli stessi sulla base di fatture che possono essere pagate successivamente all'erogazione del saldo;
oppure chiedendo un anticipo del 30% sulle spese di gestione e il saldo, in seguito alla presentazione delle fatture quietanzate.
Investimento ammesso: € 100.000,00 / Gestione ammessa: 10.000 / Mutuo: € 55.000,00 (55%) / Fondo perduto inv: € 45.000,00 (45%) / Contributo c/gestione: € 10.000,00
L'importo massimo agevolabile in caso di microimpresa è pari a 129.114 euro.

APPROFONDIMENTI

L'ambito territoriale di applicazione della misura comprende: SUD: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna e alcuni comuni del CENTRO-NORD

Bozza elenco documenti Microimpresa
copia autenticata dell' atto costitutivo (Attenzione è necessario inserire una clausola particolare richiesta da Sviluppo Italia); copia autenticata dello statuto societario; originali dei preventivi di spesa; certificato di iscrizione al registro delle imprese contenente la dicitura antimafia e le informazioni rilasciate dalla sezione fallimentare del tribunale; copia documento d'identità e codice fiscale dei soci; Breve curriculum vitae dei soci ed eventuali attestati professionali.
Non è indispensabile avere la disponibilità dell'immobile da subito, ma, si presenta il progetto e, nel caso in cui sia approvato, si stipula un contratto di fitto, o si registra un contratto di comodato. Se la sede è di proprietà...ancora meglio!

05/03/2010

Fonte: http://www.retearchitetti.it

Seguici su Facebook