Caratteristiche principali dei legni impiegati per la realizzazione dei parquet

Tipi di legno per parquet, i tipi di essenza, vi sono in commercio diversi tipi di parquet non solo a livello di formati e conformazione, ma anche a livello di essenza, con caratteristiche, colori e venature differenti.

Perché scegliere il parquet

Il parquet è una soluzione d’arredo capace di regalare esiti piacevolmente rilassanti ed accoglienti. Tenete presente che il legno è un materiale naturale, vivo, che si abbina molto bene con qualunque tipo di arredamento. A seconda dell’essenza che sceglierete troverete colori, sfumature, venature dall’oro al rosso, sempre capaci di incontrare i vostri gusti e di regalarvi grandi emozioni. Ricordate due cose: che la progressiva esposizione alla luce tende a scurire il legno e che per bagni è bene scegliere un’essenza resistente all’umidità ed alle escursioni termiche.

I legni chiari

Acero americano: proveniente dall’America Latina, è un legno color beige molto chiaro che presenta un livello di ossidazione molto basso.

Faggio: si tratta di un’essenza tipicamente europea, dalla tonalità rosata, che poco sopporta gli sbalzi di temperatura e pertanto è inadatto a pavimentazioni con riscaldamento a pannelli.

Rovere: è un legno chiaro che con il trascorrere del tempo assume un tono giallo paglierino. Poiché anch’esso reagisce male all’umidità ed alle variazioni di temperatura, è da considerarsi inadatto a pavimenti con riscaldamento a pannelli.

I legni bruni

Iroko: è un’essenza proveniente dall’Africa. Il suo colore è giallo, ma cambia colore se esposto alla luce; questa essenza è particolarmente indicata per ambienti umidi quali bagni e cucine.

Teak: è un’essenza di un color tabacco reperibile sia in Asia che in Africa, estremamente resistente all’umidità, a tal punto che trova impiego nel settore nautico e navale.

Afromosia: essenza africana, leggermente olivastra, capace di resistere alle escursioni e pertanto ideale anche per pavimenti con riscaldamento a pannelli.

I legni rossi

Merbau: si tratta di un’essenza asiatica di colore bruno tendente al giallo; con la progressiva esposizione alle luce essa tende a cambiare colore.

Doussiè africa: i tratta di un’essenza dorata-rossiccia che ben si presta a differenti usi, anche nel caso di pavimenti con riscaldamento a pannelli.

I legni scuri

Wengè-Panga: essenza africana particolarmente scura, non è soggetta a  cambiamenti di colore se esposta ai raggi solari. E’ pertanto ideale per differenti applicazioni.

Mutenye: è un’essenza africana che si presenta in tonalità di colore diverse, spaziando dal marrone tendente al giallo fino ad arrivare al grigio tendente al nero. Nonostante sia un legno resistente, non è adatto ai riscaldamenti a pannello.

10/11/2011

Fonte:

http://www.cercageometra.it

 

Seguici su Facebook