L'annullamento amministrativo del titolo edilizio travolge le relative istanze di modifica

L'annullamento del titolo edilizio disposto dalla p.a. comporta il venir meno della proposta di modifica presentata prima di tale annullamento e senza rinunciare agli effetti del titolo originario.

 

Consiglio di Stato, Sezione V, decisione n.2210 del 19/04/2013

Relatore :

Manfredo Atzeni

Presidente :

Stefano Baccarini

 

Oggetto:

titolo edilizio --> varianti in corso d'opera --> casistica

Sintesi:

L'annullamento del titolo edilizio disposto dalla p.a. comporta il venir meno della proposta di modifica presentata prima di tale annullamento e senza rinunciare agli effetti del titolo originario.

Estratto:

« 3a. Gli appellanti si dolgono della pronuncia di primo grado, che ha dichiarato inammissibile l’impugnazione del diniego di variante di cui al punto 1 che precede, in quanto il suo contenuto è stato determinato dall’annullamento, disposto dall’Amministrazione provinciale, della concessione edilizia a suo tempo rilasciata, avverso il quale non è stato proposto ricorso. Gli appellanti sostengono infatti che la loro richiesta impropriamente viene qualificata come variante della precedente concessione, atteso che prevede la realizzazione di un intervento distinto da quello in precedenza assentito, progettato per prevenire le osservazioni già informalmente presentate dalla Provincia. La tesi non può essere condivisa. Invero, l’istanza respinta con il provvedimento oggetto del presente giudizio è stata presentata prima dell’annullamento dell’originaria concessione. Gli appellanti non hanno mai dichiarato di rinunciare agli effetti della concessione originaria per cui deve essere affermato che il nuovo progetto presuppone quello più antico. Da ciò consegue che, come esattamente osservato dal primo giudice, la rimozione di questo comporta il venir meno anche della sua proposta di modifica. »

 

01/08/2013

 

Fonte:

http://www.urbium.it

 


 

Convenzione per iscritti a ReteIngegneri.it

Il presente articolo costituisce un estratto proveniente da una delle riviste telematiche pubblicate da Exeo Edizioni, editore con il quale ReteIngegneri.it ha stretto un accordo di convenzione in favore dei propri iscritti per l'accesso a condizioni agevolate a numerose pubblicazioni professionali.

Maggiori informazioni sulle pubblicazioni in convenzione e sulle condizioni di favore previste per gli iscritti al network sono disponibili al seguente link:
http://www.reteingegneri.it/convenzioni/riviste-specializzate/convenzione-con-exeo-edizioni.html

Ricordiamo che l’iscrizione a ReteIngegneri.it è gratuita ed aperta a tutti gli Ingegneri.

Seguici su Facebook